29.3.11

[RiR] Sucker Punch vs Piranha 3D - parte II

Esco decisamente deluso e un po' annoiato da Sucker Punch, inforco gli occhialetti 3D e a mezzanotte e quaranta sono pronto per la mia dose di Piranha.
Ora, io con il 3D ho un rapporto ambivalente. Da una parte l'idea dell'effetto parco a tema, con la roba che esce dallo schermo e gli effettoni esagerati non mi dispiace per niente. La stereoscopia deve ancora crescere per diventare un vero e proprio linguaggio e attualmente, tranne rarissimi casi come Avatar, nessuno ha fatto un analisi vera di quello che effettivamente questa innovazione tecnologica può offrire al cinema. Più semplicemente, le case di produzione si sono lanciate in una rincorsa alla spettacolarizzazione più becera dei loro prodotti spesso con risultati discutibili e con l'unico vantaggio (per loro) dell'innalzamento del costo del biglietto.
Ecco perché Piranha 3D lo trovo uno dei pochi film "onesti" per cui il 3D dovrebbe esistere in questa prima fase di sperimentazione. E' un film facile? Assolutamente. E' un film che fa della spettacolarizzazione becera il suo punto di riferimento? Certo, per questo il 3D ci sta bene.
E' inutile negarlo, il cinema non è solo Kurosawa e Kubrick. Il cinema è anche ragazze in bikini che si strusciano mentre una trama infantile, su dei piranha cannibali che stanno chiusi in una grotta dal mesozoico e che non aspettano altro che l'annuale festa sul lago con tanto di gara di miss maglietta bagnata per venire fuori a mangiarsi tutti, va avanti intervallata da video clip alla baywatch.
Dal punto di vista tecnico, il film ha degli effetti non proprio grandiosi e, almeno nella sala in cui sono stato, una stereo anche fatta male. Ma diverte. Tra umorismo involontario, ragazze in bikini (l'ho già detto?) ed effetti speciali anni 80 di corpi smangiucchiati (questi invece particolarmente riusciti), Piranha 3D rilassa e diverte.
Vederlo a casa non avrebbe senso, visto che tutto è fatto per cercare l'effetto facile da parco a tema. Quindi, in fondo, un film che da quello che promette. Non entrerà nella storia del cinema ma un paio d'ore di relax le regala sicuro.

Nessun commento:

Posta un commento