18.7.11

Un soffitto sconosciuto

Lo so che dopo (quasi) un mese che non aggiorni il blog vieni dato per disperso in Patagonia ma non mi è successo niente di così avventuroso. Il fatto è che devo ammetterlo una volta per tutte: non ci riesco proprio a tenere un blog che sia un diario personale. Questi post non mi servono come sfogo personale e, anche se ne sono successe un bel po' in questo periodo, non mi trovo a mio agio a scriverne qua sopra.

Non so perché ma la percezione che ho di queste pagine (e del sito timedrop.net) è per ora quello di uno spazio virtuale dove affrontare le mie passioni, i miei lavori e le cose che mi piacciono a livello "professionale". Anche dalle visite ricevute, le cose più seguite sono state La Scusa e le Recensioni in Ritardo.

Proprio da qua il blog riparte. Sto ultimando un ciclo di racconti che verranno presto serializzati qua sopra e un po' di recensioni sparse (e cominciamo pure a parlare di fumetti va, che sempre di film dopo un po' uno s'annoia). Non mi farò mancare i soliti post video, c'è un bel po' di cose interessanti che ho raccolto in questi giorni frenetici che meritano un bell'approfondimento.

Se ancora vi state chiedendo cosa diavolo significhino il titolo e l'immagine qua sopra, la citazione è da questo episodio della miglior serie anime degli ultimi dieci anni. E la foto è il soffitto ormai-non-così-sconosciuto di casa nuova! :)

PS: se avete google plus, fatevi riconoscere che in questo momento sono in piena esaltazione da social network.

5 commenti:

  1. Ricordati allora di non farci rimanere per troppo tempo sconosciuto il tuo soffitto e di invitarci il prima possibile a casa tua!!
    Te possino!!

    RispondiElimina
  2. Il lampadario fa tangenza col bordo della foto.

    RispondiElimina
  3. E per la serie non usiamo questo spazio per motivi personali...

    @Marco: Fidati, ci sarà modo.

    @Fede: non ci provare. Non c'è nessuna tangente. Che regazzino....

    RispondiElimina
  4. Eccone un altro...
    mi sa proprio che devo mettere l'approvazione ai commenti che sennò questi troll senza senso su TANGENTI INESISTENTI potrebbero diventare fastidiosi

    RispondiElimina