26.7.13

Axel Ardan - episodio 4


Cominciamo a spiegare qualcosa di più della misteriosa invasione e con questo episodio abbiamo presentato quasi tutti i personaggi del cast principale (ne manca soprattutto uno, ma il nostro eroe dovrà arrivarci).

Se avete seguito tutti gli episodi, ormai avrete chiaro il meccanismo di come funzionano le didascalie in ogni puntata ma vorrei spenderci qualche parola in più. Fin'ora, gli estratti delle dida sono stati tratti da "I Registri della Ribellione", "Il mondo dopo l'arrivo degli Anunnaki" e da "La Battaglia per il Cielo". Non sono tutti i libri da cui pescheremo di volta in volta, ma sono i principali. Si tratta di opere scritte dopo la vicenda che leggete rappresentata nelle tavole disegnate da Fabrizio, quindi a volte ci saranno delle piccole discrepanze tra dida e tavola o magari uno dei libri citerà l'altro, a volte per avallarne la tesi, a volte per confutarla.

Perché complicarsi la vita così e non spararci delle più tranquille e innocue didascalia di pensiero?
Non è che siamo scemi, è che questo tipo di costruzione narrativa da una parte ci aiuta a dividere chiaramente un episodio dall'altro, e poi apre un po' il discorso, costringendo voi lettori a seguirci anche a un livello che di solito non viene impiegato nei fumetti di genere. Ovvero, Fabrizio con le sue tavole rappresenta la vicenda, le dida invece la raccontano da un punto di vista molto lontano e molto vicino contemporaneamente, dando a voi lettori (si spera) la possibilità di leggerla da due punti di vista così differenti (per la serie, quanto può essere figo il fumetto come linguaggio?!).

Ora, dovrete dircelo ovviamente voi lettori, ma se  il trucco non appesantisce la narrazione e tutto è fluido e leggibile, abbiamo raggiunto il nostro obiettivo e siamo molto, ma molto contenti.

18.7.13

Axel Ardan - episodio 3


E con questo episodio, chiudiamo l'apertura di Axel, i personaggi li abbiamo presentati, la situazione l'abbiamo presentata e, soprattutto, vediamo per la prima volta il volto dei nostri cattivi.

Da ora in poi, si fa sul serio.

Ora, una cosa che forse noterete, forse no, tutti gli episodi di Axel erano pensati per partire sulla pagina pari, quella a destra. Durante la lavorazione, sono cambiate alcune direttive e da qui la partenza sulla pagina sinistra e le dida di riassunto direttamente sulla tavola. In questo episodio non si nota tanto e sarà una cosa che si sistemerà nei prossimi numeri (e un giorno farò un post su tutte le cose che, ovviamente, succedono durante una lavorazione che ti costringono continuamente a cambiare le carte in tavola).

Tavola preferita: quella dove vediamo il cattivone, mi sembra ovvio.

12.7.13

Axel Ardan - episodio 2


E' tipo uscito ieri, ma io sono riuscito a metterci le mani solo oggi (periodo un tantinello ingolfato di consegne...).

Che dire su questo secondo episodio? Che la sequenza dell'auto all'inizio è una delle mie preferite e pure una citazione, essì che io il gioco della citazione selvaggia lo reggo decisamente poco (a meno che tu non sia Moore su La lega degli Straordinari Gentlemen... ma in questo caso un po' di citazione dà quel tocco americano moderno al tutto che non mi dispiace). Che qua iniziamo con quel tipo di azione che avevo promesso nelle presentazioni di Axel, e che non ho la più pallida idea se un Hummer può sopravvivere a quell'anima di esplosione sul finale, ma anni e anni di film mi hanno insegnato che è bello crederci.

PS: una cosa che non c'entra un tubo con Axel ma ogni volta che prendo Skorpio mi stupisce. Ma quanto cavolo sono belle le tavole di Lauffray su Long John Silver?!



4.7.13

Axel Ardan - episodio 1



E così inizia. Con il numero di Skorpio che vedete qua sopra, e che trovate da oggi in edicola, esordisce Axel Ardan.

Si tratta di una serie di fantascienza che, come avevo descritto QUA, e un po' steam-punk (ma con l'elettricità al posto del vapore), un po' distopica, un po' John Carter, un po' cinema rivoluzionario russo, un po' (tanto) John McClane, un po' l'Eternauta, un po' Jules Verne, un po' cinema action anni '80, un po' Dago (ovviamente) e mille altre suggestioni più o meno nascoste.

Gli episodi saranno pubblicati a cadenza settimanale ogni giovedì su Skorpio, insieme a un sacco di altra bella roba (ma avete visto i nomi su questo numero?!).

Gli episodi previsti sono per ora 24, che vanno a comporre una sorta di prima stagione, e dovrebbero venire pubblicati in due blocchi (prima dodici, poi pausa, poi gli altri dodici).

Ora, avremmo dovuto fare un comunicato stampa, o quantomeno avvertire gli amici, ma per quanto mi riguarda la pubblicazione di Axel è arrivata nel bel mezzo di un bel po' di casini personali, ed è una di quelle cose belle che arrivano all'improvviso.

Sono contento di vederlo finalmente pubblicato, sono contento di poterne parlare, sono contento di dover aggiornare questo blog ogni giovedì con una nuova anteprima, quindi... è il momento dei ringraziamenti!

Grazie a Fabrizio Galliccia,  che si è caricato della parte di lavoro più duro (perché se li è disegnati tutti lui i ventiquattro episodi, e non è cosa da poco).
Grazie a Enzo Marino e all'Editoriale Aurea, che hanno creduto nel progetto e in noi come autori.
Grazie ad Annalisa Leoni, che ha colorato in maniera splendida la copertina di questo primo numero.
Grazie a tutti i fan della prima ora (a chi ci ha scritto per sapere quando usciva o anche solo per augurarci buona fortuna).
Grazie a Enrico De Stefano, che si è coraggiosamente offerto per darci una mano a gestire la pagina ufficiale di Axel Ardan su Facebook.
La pagina sarà gestita da noi tre, Fabrizio, Enrico ed io, quindi se volete farvi due chiacchiere passate pure a trovarci.

E detto questo, ci vediamo giovedì prossimo con un aggiornamento legato un po' più alla storia e alle suggestioni che hanno portato alla creazione di Axel!